Uncategorized

The Best of Oahu North Shore

NORTH SHORE

FOOD TRUCKS

Oahu’s North Shore: a meeting point for surfers and food lovers. This side of the island is home to a vibrant street food tradition. From the delicious Giovanni’s shrimps to the sweet Leonardo’s Malasada, from the most amazing Elephant Truck’s Thai food to the most refreshing coconut water coming right out fresh-chopped coconut shells. Trust me, there is really a little something for everyone’s taste.

 

TURTLE BAY

A bar on the beach serving exotic cocktails, straw umbrellas to give you some shade from the blazing Hawaiian sun and the blue ocean right in front of you.  Maybe you will be also lucky enough to make friends with some cute sea turtle, you know – nature is unpredictable!

BANZAI PIPELINE

This beach is known worldwide for ‘The Billabong Pipeline Master’. Every year, the best and bravest surfers in the world gather together in the attempt to catch one of the most huge, scary and amazing waves a surfer can dream of. If you happen to be there during the season, it is a show not to be missed!

THREE TABLE BEACH

Looking for the best spot for some snorkeling? Three Tablet beach is the place for you. This spot on the North Shore of Oahu is home to an incredible amount of colorful fishes that during summertime love to hang out in the calm and warm water of this rocky tidal pools. A suggestion?  Bring water shoes, you will thank me later!

FullSizeRender

SHARK COVE

Let me get you a sigh of relief. No, sharks in here! Apparently, this beach got its name from a popular story that says that the outline of a reef outside the cove looks like a shark when seen from above. Despite the scary name, the Shark’s Cove is one of a kind and not just because of its spectacular underwater rock formations but most of all because of its amazing marine life. No better spot for a dive, mine included. It was my very first time and I really need to thank Hawaii Eco Divers and my instructor Ricardo Taveira for its patience and perseverance and for making it the most panicking and exciting experience in my life.

KAENA POINT

Kaena Point is located on the corner that connects the North Shore to the West Shore. The nature of the area make this place one of the least light-polluted spots on the island and therefore one of the most suitable locations for starts gazing, especially in summer. The ideal conditions are moonless or near-moonless light and a clear sky. For pictures like these, though, you’ll need lenses with a large aperture and a quality camera with the ability to take images at a high ISO setting. Stunning, isn’t it?

2HawaiiMilkyWay1
Ph: Marvin Chandra

Find out more about Oahu: The Best of Oahu South Shore

Find out more about Oahu: The Best of Oahu East Shore

Find out more about Oahu: The best of Oahu West Shore

Check out also traditional Hawaiian food and where to eat it on Oahu

 

weekend trips

Cosa mangiare alle Hawaii: guida all’italiana sui 10 piatti tipici assolutamente da non perdere

Spiagge da sogno, acqua cristallina e una cultura culinaria fuori dal comune. Mettiamo duqnue da parte “Hamburgers and French Fries” tipiche della cucina dei suoi colonizzatori e prepariamoci ad un viaggio alla scoperta di un paese dove tradizione, storia ed influenze di culture divere si sono mescolate insieme fino a creare quella che chiamiamo oggi cucina hawaiiana.

  1. AÇAI BOWL

Prima di arrivare ad Oahu non avevo mai sentito parlare di “Açai”. Di cosa si tratta dunque? È un frutto tropicale che assomiglia per forma e gusto ai norstri mirtilli. Pur non essendo originario dalla tradizione hawaiiana bensì di quella braziliana, “l’Açai Bowl è diventata un piatto tipico della colazione hawaiiana. Questa “Bowl” (ciotola) è composta a strati: alla base troviamo un frullato cremoso ai frutti d’açai guarnito da uno strato di avena o muesli, seguito dalla vostra scelta di frutta fresca e da una spolverata di frutta secca . E come cigliegina sulla torta, un filo di miele ricopre il tutto creando quasi un’opera d’arte, coloratissima e profumatissima.

22447581_10214466366642613_1365470378_n
Açai Bowl

Dove trovarla: Lanikai Juice.

2. Haupia Donuts

I donuts, compagni inseparabili dei turni notturni dei poliziotti americani, sono ciambelle con il buco che, a volte, si trovano anche nella variante ripiena. Quelle tipiche hawaiiane sono ovviamente ripiene di “Haupia”, crema al cocco. Personalmente, non mi reputo un un’amante dei “Donuts” semplicemente perchè troppo dolci per i miei gusti. Tuttavia, dopo aver provato quelli di Honu Bakery, mi sono dovuta ricredere.

22471533_10214466399603437_472596902_n
Haupia Donut

Dove trovarli: Honu Bakery.

3. HAUPIA PUDDING

Le Hawaii sono la destinazione perfetta non soltanto per gli amanti delle spiaggie da sogno, ma anche per tutti quelli che al cocco, d’estate, non ci rinunciano. Dopo i “Dounts” alla crema di cocco, anche “l’Haupia Pudding” merita di essere provato. Si tratta di un budino a base di latte di cocco dal sapore molto delicato. Inoltre, essendo privo di farine e latticini, questo dessert è ottimo per chi soffe di intolleranze alimentari.

haupia
Haupia Pudding

Dove trovarlo: Helena’s Hawaiian Food.

4. Macadamia Ice Cream

Come “l’Açai”, anche la “Macadamia” era per me qualcosa di sconosciuto. Dopo una veloce occhiata online, ho soperto che si tratta di una pianta tropicale originaria dell’Australia e poi trapiantata anche nelle isole Hawaii. Simili per forma alle nostre nocciole, i frutti di questa pianta presentano però un gusto molto più delicato. La cosa più buona che ho mangiato che contenesse macadamia? Il gelato ovviamente. Il gelato alle noci di macadamia tostate. Una vera delizia!

22386398_10214453744967079_1855803971_n
Toasted Macadamia Nuts Ice Cream.

Dove trovarlo: Dave’s Hawaiian Ice Cream

5. MALASADAS

Si tratta di una pasta dolce fritta che segue la ricetta delle famose “pettole o pittule” del Sud Italia, con eccezione della presenza, nella ricetta hawaiiana, di uova nell’impasto. A quanto pare queste paste dolci sono originarie del Portogallo. Ma come sono arrivate alle Hawaii? Ebbene, durante il IXX secolo le isole Hawaii necessitavano di lavoratori nel campo della produzione di zucchero. L’ondata migratoria maggiore ebbe origine dai terrirori del Pacifico. Tuttavia, il governo hawaiiano riservò particolare riguardo alla manodopera proveniente dalle Azzorre, vista la secolare presenza di canna da zucchero sui propri territori, nell’Atlantico. E così che questa gente, insieme al loro talento, ha portato con sè anche alcune ricette tipiche della propria patria – le “Malasadas” appunto.

MALASADAS

Dove trovarle: Leonard’s Bakery.

6. LOMI LOMI SALMON

Se dovessi scegliere il piatto che più mi è piaciuto durante il mio soggiorno ad Oahu, senza dubbio il “Lomi Salmon” sarebbe al primo posto. Si tratta di salmone saltato in padella e servito in un’insalata di pomodori cigliegini e cipolla. È un piatto molto fresco, ottimo come contorno o come piatto unico.

lomi salmon
Lomi Lomi Salmon

Dove trovarlo: Helena’s Hawaiian Food.

7. POKE

Dopo il Lomi Salmon, questo piatto si aggiudica il secondo posto nella lista dei miei piatti hawaiiani preferiti. Il “Poke” è fatto di cubetti di pesce crudo conditi e macerati con ingredienti vari, di solito salsa di soia, olio di sesamo, sale marino e cipolla dolce. Sebbene siano oggi diffuse diverse varianti, il “Poke” per eccellenza è “l’Ahi Poke” – dove “Ahi” sta per tonno. Un consiglio? La maggior parte dei ristoranti che servono cibo hawaiiano presentano un menù scritto interamente in lingua originaria – meglio dunque andare preparati piuttosto che cercare ogni singola parola online.

22447136_10214466285880594_928884279_n
Ahi Poke con contorno di riso

Dove trovarlo: Fresh Catch.

8. GIOVANNI’S GARLIC SHRIMP

Finalmente dopo più di un anno negli Stati Uniti sono riuscita a riassaporare il gusto vero dei gamberi, quelli freschi che sanno di acqua salata e non quelli “ready to go” a portata di freezer. Eppure i gamberi sono gamberi, che cosa avranno questi di tanto speciale? In due parole: marinatura e condimento. I gamberi di “Giovanni’s Truck” sono fatti marinare in olio d’oliva, aglio, burro e succo di limone, scottati in padella e serviti con del riso ed una salsina molto particolare, i cui ingredienti principali sono succo di limone ed aglio caramellato. Il risultato? Da leccarsi i baffi!

22446721_10214461417518888_215528990_n
Garlic Shrimps by Giovanni’s Truck

Dove trovarli: Giovanni’s Shrimp Truck

9. KALUA PIG

La materia prima di questo piatto è una porzione di sfilacci di maiale. Quello che ne rende il gusto davvero straordiario è la modalità di cottura. Il povero maialino viene fatto cucinare lentamente in un forno sotteraneo in pietra. La carne che ne viene fuori è tenerissima e dal gusto affumicato. Si scioglie in bocca che è una delizia!

kalua pig
Kalua Pig

Dove trovarlo: Helena’s Hawaiian Food.

10. SPAM MASUBI

Questo tipico piatto della cucina hawaiiana trova le sue radici storiche nel periodo della seconda guerra mondiale. Ai quei tempi le Hawaii erano diventate un presidio militare, primo fronte nel caso di un eventuale attacco giapponese da ovest. Essendo in stato di guerra, le isole erano state colpite dal razionamento di cibo. In questa difficile situazione, lo “Spam” era l’unica cosa economica ed a lunga conservazione di cui ci si poteva nutrire nel caso in cui i rifornimenti di cibo mancassero o tardassero ad arrivare. Per darvi un’idea di che cosa si tratta, provate a pensare ad un tipico “Nigiri” giapponese legato insieme per mezzo di una striscia d’alga chiamata “Nora”. Unica differenza, il “Nigiri” hawaiiano presenta, invece del pesce,  una fetta di “Spam” – carne in scatola marinata in una salsa agrodolce e poi fritta. E’ uno snack pratico e gustoso da portare in spiaggia. Provare per credere!

SPAM MASUBI
Spam Masubi (in basso) e Spam Egg Masubi (in alto)

Dove trovarlo: Ma’ona Musubi.

P.S. Nella mia ricerca di cibo locale autentio, ho trovato molto utili due siti sulla cucina Hawaiiana: Food network e Travel Channel. Date un’occhiata!